Investire in privacy conviene.

A più di un mese dall’entrata in vigore del Nuovo Regolamento Europeo per la Protezione Dei Dati (GDPR) la situazione che ci circonda è notevolmente cambiata.

Non ci riferiamo solo all’inizio della nuova legislatura, alle nuove relazioni tra America e Korea o al mondiale in Russia senza l’Italia, ma alla sempre maggiore attenzione a temi come tutela della privacy in particolare e protezione dei dati in generale.

Certo nel frattempo abbiamo assistito anche allo scandalo Facebook e ci siamo resi conto, una volta e per tutte, di quanto siano preziose le informazioni che siamo abituati a condividere in maniera quasi automatica (e talvolta patologica) sulle maggiori piattaforme web.

Altrettanto preziosi e talvolta perfino redditizi possono essere i dati aziendali di clienti, fornitori e collaboratori. Si tratta di una vera e propria rivoluzione: adeguarsi al GDPR non è solo un costo ma può essere visto come un vero e proprio investimento.

Trasversale è l’impegno della società su questi temi: Il 29 maggio infatti Arisnet, in qualità di partner scientifico dell’ Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di L’Aquila, è intervenuta al convegno “Privacy UE 2016/679 – cosa cambierà in Sanità” e già numerose sono le candidature al suo “Corso GDPR. Il nuovo regolamento europeo 2016/679 sulla protezione dei dati personali”, un’importante occasione formativa che prepara ad accogliere e a gestire in modo ottimale le novità introdotte dal regolamento.

La risposta di ordini professionali, partita iva, enti pubblici e PMI è sempre più entusiasta ed interessata. Ed Aris che già da anni è attenta a questi temi, è pronta a dettare la rotta in questo oceano blu di opportunità che si presenta dinanzi a tutti noi.

Seguiteci, vi terremo aggiornati.

Share Button
Cosimo Abbate
Segui Cosimo